Cosa significa essere Data-driven?

Data-driven

Lo scopo di questo articolo è chiarire cosa significa essere data-driven. Un termine che come molti altri viene dall’inglese e che riguarda le aziende e il mondo del marketing ma non solo.

Il significato letterale di data-driven è “essere guidati dai dati”. Le imprese approfittano dell’immenso patrimonio dei Big data e delle informazioni per prendere decisioni, creando valore a livello commerciale. Non numeri astratti ma elementi fondamentali per far progredire ogni business digitale o meno.

Continuate la lettura e scoprite insieme a noi i dettagli dell’approccio data-driven e le sue applicazioni nel marketing e nel mondo imprenditoriale.

Data-driven marketing

Il concetto di data-driven e il marketing sono strettamente connessi, specie in un mondo sempre connesso e digitale.

Ogni cliente e consumatore naviga su Internet attraverso più piattaforme, per fare ricerche e acquisti. Questo processo, che passa anche per i negozi fisici, lascia tracce che formano il customer journey. Le aziende e i brand attraverso i dati possono scoprire come si sviluppa questo “viaggio” e identificare il singolo individuo e capire cosa vuole davvero.

Il data-driven marketing ha il vantaggio di aumentare le conversioni, cioè le volte in cui il semplice utente diventa consumatore con un acquisto o una sottoscrizione. Inoltre, capire i bisogni del consumatore risulta la chiave per avvicinarlo di più al brand e fidelizzarlo. Migliorando la sua esperienza con l’impresa e allo stesso tempo la qualità dei prodotti o dei servizi.

Quest’approccio, oltre che per trovare nuovi clienti o fidelizzare quelli attuali, può servire per riconquistare i consumatori che hanno deciso di abbandonare il brand. Ciò sempre attraverso le analisi dei dati: i periodi di inattività, i punti di contatto o i contenuti migliori da produrre ed inserire sui vari canali.

Data-driven company cos’è?

Una Data-driven company è una realtà aziendale che utilizza i dati e le informazioni e le mette al centro della propria strategia di business. Per un’impresa o per altre categorie professionali autonome, essere Data-driven e sviluppare al meglio questo approccio bisogna tenere conto di 3 questioni.

Prima di tutto, è necessario avere tecnologie e strumenti in grado di elaborare i dati e le informazioni. Così come possedere una cultura orientata a quel mondo e sviluppare nei dipendenti o nel Ceo stesso ogni competenza legata a quel mondo. Dati, metriche e statistiche hanno poco senso se non sono affiancata da un expertise e da una mentalità innovativa.

Un’azienda Data-driven, per essere tale non deve appartenere per forza al mondo delle multinazionali. L’importante è seguire un percorso virtuoso e attrezzarsi per tempo se si vuole seguire questa strada. C’è bisogno delle infrastrutture adeguate e di un lavoro preliminare di gestione dei processi e dei big data.

La validità dei dati si può vedere anche nella possibilità di capire i gusti e le esigenze dei consumatori, rispondendo alle loro necessità. La proliferazione degli utenti, tenendo conto delle norme di legge, passa dai dati demografici, quelli comportamentali (indicatori di performance) e quelli forniti dagli individui stessi (con sondaggi o questionari).

Conclusioni

In definitiva, scegliere una strategia Data-driven assume tutti i tratti di un modo di fare business adeguato ai nostri tempi. Prendere decisioni senza improvvisazioni o approcci troppo soggettivi e lontani dalla realtà. Tenendo conto, in tempo reale, dei cambiamenti di settore e prediligendo il punto di vista dei consumatori.

Il rischio che si può intravedere, semmai, è il grande numero di informazioni e dati. Cosa che può portare confusione e disorientamento se queste metriche non vengono scremate e razionalizzate agli usi e ai bisogni imprenditoriali.

L’obiettivo di essere data-driven deve essere raggiunto con l’apporto di professionisti del settore e menti innovative.

Ti potrebbe anche interessare…

Revenge Porn: cos’è e come combatterlo

Ai giorni nostri purtroppo si parla sempre di più di revenge porn, parola diventata purtroppo di uso comune per il moltiplicarsi di episodi di "vendetta porno" ai danni di tantissime vittime, soprattutto donne e in alcuni casi anche uomini, che si sono ritrovate violate nella loro sfera intima e hanno visto la propria immagine diffondersi

Quali sono gli strumenti investigativi più utilizzati dai detective?

Che strumenti investigativi usano i detective privati? Le agenzie investigative come Lynx Investigation si caratterizzano non solo per il grande livello di professionalità e competenza ma anche per l'utilizzo di adeguati strumenti investigativi sempre al passo con l'innovazione tecnologica, in modo da fornire il necessario sostegno e raggiungere gli obiettivi prefissati nel minore tempo possibile. Naturalmente

Come può farsi conoscere un detective al giorno d’oggi?

Oggigiorno un detective può fare a meno di un servizio di database building, magari appoggiandosi a un'agenzia specializzata come Ediscom? Il settore investigativo privato è stato costretto ad evolversi per adattarsi ai nuovi tempi e quindi avere successo nei suoi progetti quando si tratta di attrarre clienti. Soprattutto, questa evoluzione è stata importante negli ultimi

AGENZIA INVESTIGATIVACertificata

Lynx è un’agenzia investigativa certificata attiva dal 2010.

È specializzata nelle investigazioni private e aziendali ed opera attraverso una propria rete di investigatori privati qualificati.

È un’agenzia investigativa regolarmente autorizzata dalla Prefettura a svolgere investigazioni private in tutta Italia.

LOGHI CERTIFICATI
CONSULENZE GRATUITEInvestigazioni Italia

Il tuo caso sarà trattato con la massima riservatezza dai nostri Investigatori

10 ANNI DI ESPERIENZA

Operiamo attraverso tecnologie investigative all’avanguardia della tecnologia

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter per rimanere sempre aggiornato sui nostri prossimi articoli, eventi e promozioni speciali!

Grazie per esserti iscritto alla Newsletter di Lynx Investigation!