Cosa significa essere Data-driven?

Data-driven

Lo scopo di questo articolo è chiarire cosa significa essere data-driven. Un termine che come molti altri viene dall’inglese e che riguarda le aziende e il mondo del marketing ma non solo.

Il significato letterale di data-driven è “essere guidati dai dati”. Le imprese approfittano dell’immenso patrimonio dei Big data e delle informazioni per prendere decisioni, creando valore a livello commerciale. Non numeri astratti ma elementi fondamentali per far progredire ogni business digitale o meno.

Continuate la lettura e scoprite insieme a noi i dettagli dell’approccio data-driven e le sue applicazioni nel marketing e nel mondo imprenditoriale.

Data-driven marketing

Il concetto di data-driven e il marketing sono strettamente connessi, specie in un mondo sempre connesso e digitale.

Ogni cliente e consumatore naviga su Internet attraverso più piattaforme, per fare ricerche e acquisti. Questo processo, che passa anche per i negozi fisici, lascia tracce che formano il customer journey. Le aziende e i brand attraverso i dati possono scoprire come si sviluppa questo “viaggio” e identificare il singolo individuo e capire cosa vuole davvero.

Il data-driven marketing ha il vantaggio di aumentare le conversioni, cioè le volte in cui il semplice utente diventa consumatore con un acquisto o una sottoscrizione. Inoltre, capire i bisogni del consumatore risulta la chiave per avvicinarlo di più al brand e fidelizzarlo. Migliorando la sua esperienza con l’impresa e allo stesso tempo la qualità dei prodotti o dei servizi.

Quest’approccio, oltre che per trovare nuovi clienti o fidelizzare quelli attuali, può servire per riconquistare i consumatori che hanno deciso di abbandonare il brand. Ciò sempre attraverso le analisi dei dati: i periodi di inattività, i punti di contatto o i contenuti migliori da produrre ed inserire sui vari canali.

Data-driven company cos’è?

Una Data-driven company è una realtà aziendale che utilizza i dati e le informazioni e le mette al centro della propria strategia di business. Per un’impresa o per altre categorie professionali autonome, essere Data-driven e sviluppare al meglio questo approccio bisogna tenere conto di 3 questioni.

Prima di tutto, è necessario avere tecnologie e strumenti in grado di elaborare i dati e le informazioni. Così come possedere una cultura orientata a quel mondo e sviluppare nei dipendenti o nel Ceo stesso ogni competenza legata a quel mondo. Dati, metriche e statistiche hanno poco senso se non sono affiancata da un expertise e da una mentalità innovativa.

Un’azienda Data-driven, per essere tale non deve appartenere per forza al mondo delle multinazionali. L’importante è seguire un percorso virtuoso e attrezzarsi per tempo se si vuole seguire questa strada. C’è bisogno delle infrastrutture adeguate e di un lavoro preliminare di gestione dei processi e dei big data.

La validità dei dati si può vedere anche nella possibilità di capire i gusti e le esigenze dei consumatori, rispondendo alle loro necessità. La proliferazione degli utenti, tenendo conto delle norme di legge, passa dai dati demografici, quelli comportamentali (indicatori di performance) e quelli forniti dagli individui stessi (con sondaggi o questionari).

Conclusioni

In definitiva, scegliere una strategia Data-driven assume tutti i tratti di un modo di fare business adeguato ai nostri tempi. Prendere decisioni senza improvvisazioni o approcci troppo soggettivi e lontani dalla realtà. Tenendo conto, in tempo reale, dei cambiamenti di settore e prediligendo il punto di vista dei consumatori.

Il rischio che si può intravedere, semmai, è il grande numero di informazioni e dati. Cosa che può portare confusione e disorientamento se queste metriche non vengono scremate e razionalizzate agli usi e ai bisogni imprenditoriali.

L’obiettivo di essere data-driven deve essere raggiunto con l’apporto di professionisti del settore e menti innovative.

Ti potrebbe anche interessare…

Stalking condominiale, tutto quello che c’è da sapere

Una guida allo stalking condominiale e su cosa comporta Questa guida fornisce una panoramica del reato di stalking condominiale, come recuperare il deposito cauzionale e cosa fare se sei una vittima. Lo stalking in condominio è un reato. È l'atto di seguire o spiare qualcuno nella propria casa, appartamento o condominio. L'autore del reato può

La falsa malattia può portare al licenziamento?

E’ invalsa, in determinati contesti lavorativi, l’abitudine di utilizzare i permessi per malattia per svolgere attività personali, come accompagnare un familiare dl medico, seguire lavori di ristrutturazione in casa, disbrigare pratiche burocratiche. In sostanza si tratta di casi di falsa malattia, che però sono disciplinati dalla nostra normativa e soprattutto sono stati oggetto di sentenze

Che cos’è il Catfish? È un reato?

Forse avrete sentito parlare di Catfish. E probabilmente ne avrete sentito parlare al di fuori del mondo dei pescatori. Letteralmente, catfish significa pesce gatto, ma al di là della zoologia ha un significato ben preciso nel mondo social di oggi. Si parla infatti di Catfish o catfishing quando ci si trova di fronte a qualcuno

AGENZIA INVESTIGATIVACertificata

Lynx è un’agenzia investigativa certificata attiva dal 2010.

È specializzata nelle investigazioni private e aziendali ed opera attraverso una propria rete di investigatori privati qualificati.

È un’agenzia investigativa regolarmente autorizzata dalla Prefettura a svolgere investigazioni private in tutta Italia.

LOGHI CERTIFICATI
CONSULENZE GRATUITEInvestigazioni Italia

Il tuo caso sarà trattato con la massima riservatezza dai nostri Investigatori

10 ANNI DI ESPERIENZA

Operiamo attraverso tecnologie investigative all’avanguardia della tecnologia

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter per rimanere sempre aggiornato sui nostri prossimi articoli, eventi e promozioni speciali!

Grazie per esserti iscritto alla Newsletter di Lynx Investigation!