Intercettazioni ambientali

Intercettazioni ambientali

Intercettazioni ambientali: chi può farle? 

Troppi film“! Ecco cosa penso delle intercettazioni ambientali e telefoniche in generale, ogni volta che un cliente chiede di mettere sotto controllo il telefono della moglie oppure mi suggerisce di ‘piazzare una microcamera in magazzino’ per prendere con le mani nel sacco l’autista ladro di pallet oppure insiste per ‘far mettere una cimice’ sulla macchina del dipendente sospettato di essere in combutta con la concorrenza.
Questi tre casi sono esempi di intercettazione ambientale.

Come sono regolamentate in Italia le intercettazioni ambientali?

Il significato di intercettazione ambientale, in informatica giuridica, lo si comprende con la sua definizione : è l’insieme di tutte le attività “tese a carpire, con i più moderni sistemi della tecnologia hi-tech, tutto quanto avviene in un determinato ambiente, a livello di suoni, voci, parole, foto.”

Ebbene, con buona pace del marito preoccupato o del titolare arrabbiato, le intercettazioni ambientali in Italia sono regolamentate da una legislazione che impedisce di effettuarle al di fuori di determinati criteri. Un intero Capo del Codice di procedura penale in particolare gli articoli che vanno dal numero 266 al 271) si occupa proprio di questo importante mezzo di prova a disposizione dell’autorità giudiziaria.

In breve, la polizia può effettuare intercettazioni ambientali solo se un giudice per le indagini preliminari ha rilasciato uno speciale nullaosta.
Non solo. Gli esperti della Polizia non possono comunque prendere l’iniziativa: sono autorizzati a muoversi solo se un Pubblico Ministero ha dato loro un incarico.

Quindi, nella stragrande maggioranza dei casi, occorre:

  • un nullaosta da parte di un giudice
  • un incarico della Pubblico Ministero.
  • il sospetto di un reato che sia contemplato in uno specifico elenco.

Al di fuori di queste stringenti condizioni, le intercettazioni sono illegali e non possono essere utilizzate . Perché tutto questo ? Facile. Il diritto alla riservatezza è un diritto sancito dalla nostra Costituzione: ecco perché c’è così tanta attenzione a non effettuare intercettazioni illecite.

Le intercettazioni telefoniche e ambientali: come funzionano 

Per quanto riguarda le intercettazioni ambientali attraverso cellulare o telefono fisso, la Polizia procede richiedendo all’operatore telefonico di dirottare le conversazioni presso le postazioni d’ascolto dell’unità investigativa.

Per quanto riguarda invece la vera e propria intercettazione ambientale le apparecchiature di cui la polizia si avvale sono microcamere, microfoni, microspie nascosti in dispositivi molto molto piccoli, a volte con GSM integrato. La dimensione è importante perchè devono essere facilmente e velocemente nascosti nell’ambiente da sottoporre ad intercettazione: ad esempio, dentro a una presa di corrente, oppure nella cappa della cucina o nelle fessure di un mobile da ufficio.

Questi dispositivi sono molti utilizzati quando si tratta di effettuare una intercettazione ambientale in auto.
Pur non essendo una vera e propria intercettazione ambientale, un altro esempio di “captazione” è la messa sotto controllo dei pc o dei laptop attraverso un trojan virus che permette di visionare tutta l’attività informatica informatica effettuata dal sospettato sulla rete internet.

Secondo alcuni studiosi ed esperti di intercettazioni, la prossima frontiera della intercettazione ambientale sarà attraverso la registrazione con smart speaker, ossia la registrazione da remoto attraverso dispositivi come Alexa o Google Home.

INTERCETTAZIONI AMBIENTALI

Le intercettazioni ambientali effettuale da privati cittadini 

Viene da sé che le intercettazioni ambientali a cui le persone sono abituate dai film polizieschi non possono essere effettuate in Italia.

Mettere una telecamera nascosta nella camera da letto della casa in montagna oppure piazzare una cimice acquistata via internet nell’ufficio del dipendente infedele è una cosa illegale. Se fatta da un detective privato è ancora più grave!

Il codice penale all’articolo 615 bis infatti contempla fino a 4 anni di carcere per intercettazioni illegali, che arrivano a 5 anni se l’intercettazione illegale è stata effettuata da un investigatore privato.

Le intercettazioni fatte da privati sono sempre illegali?


Questa è una domanda molto importante. La risposta è no. CI sono delle eccezioni.
L’intercettazione è legale e esigibile di fronte a un giudice, ad esempio, se chi registra fa parte della conversazione.

Mi spiego con due esempi.

  • registrare una conversazione tra due o più persone è legale e lecita se chi registra è presente alla conversazione e avviene al di fuori della dimora della persona registrata.
  • registrare una telefonata tra privati è legale e lecita se uno dei due interlocutori è la persona che effettua la registrazione.

In realtà , nel caso specifico non si parla nemmeno di intercettazioni, ma di comunicazioni telefoniche/ambientali.

Attenzione però: chi registra non può iniziare una conversazione, cominciare a registrare e poi lasciare la stanza e continuare a registrare quanto detto senza di lui. Ecco, in questo caso questo tipo di intercettazione audio è illecita e non può essere utilizzata in un procedimento legale.

Mi sembra di sentirti! “ Ah, bene, adesso chiamo il mio vicino di casa str***zo, mi faccio minacciare e poi lo condivido sui social così tutti sapranno che str***zo è!”

No. No e poi no. Non lo puoi fare.
Potrai utilizzare quel file solo all’interno di una causa (civile o penale).
Ad esempio, potrai utilizzarla per dimostrare le tue ragioni in annoso contenzioso sui confini della tra la tua casa e quella del vicino, oppure per dimostrare la malafede di un dipendente, ma non potrai diffonderla ad altri, e men che meno attraverso l’utilizzo dei social. Non ci crederai, ma faresti un reato, e anche grave.

AGENZIA INVESTIGATIVACertificata

Lynx è un’agenzia investigativa certificata attiva dal 2010.

È specializzata nelle investigazioni private e aziendali ed opera attraverso una propria rete di investigatori privati qualificati.

È un’agenzia investigativa regolarmente autorizzata dalla Prefettura a svolgere investigazioni private in tutta Italia.

LOGHI CERTIFICATI
CONSULENZE GRATUITEInvestigazioni Italia

Il tuo caso sarà trattato con la massima riservatezza dai nostri Investigatori

10 ANNI DI ESPERIENZA

Operiamo attraverso tecnologie investigative all’avanguardia della tecnologia

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter per rimanere sempre aggiornato sui nostri prossimi articoli, eventi e promozioni speciali!

Grazie per esserti iscritto alla Newsletter di Lynx Investigation!