Revisione assegno di mantenimento

Revisione assegno di mantenimento

Quando si può chiedere la revisione assegno di mantenimento?

Quando richiedere revisione assegno di mantenimentoLe indagini per la revisione assegno di mantenimento, sono volte ad accertare le mutate condizioni economiche del coniuge tenuto all’assegno di mantenimento o divorzile o delle condizioni del coniuge beneficiario.

L’attività investigativa per la revisione assegno di mantenimento può essere richiesta sia dal coniuge beneficiario, ai fini di un eventuale aumento dell’assegno, sia dal coniuge tenuto al versamento, ai fini della diminuzione dell’assegno.

Il diritto stabilisce che l’assegno di mantenimento non rimane statico, ma può essere modificato a seguito di determinate condizioni sulla base delle quali era stato fissato l’importo in base al quale era stato definito l’assegno di mantenimento.

Quando ci sono delle variazioni nelle condizioni economiche di uno dei due ex coniugi è possibile richiedere per entrambi la revisione assegno di mantenimento.

  • Rinuncia all’assegno da parte del beneficiario. È possibile che la parte beneficiaria dichiari ufficialmente di rinunciare all’assegno, attestando la propria volontà e la propria indipendenza economica. Tuttavia, è possibile, per contingenze e bisogni successivi, richiedere di revisionare tale decisione.
  • Convivenza e formazione di una nuova famiglia (convivenza more uxorio). Qualora sia la parte beneficiaria a creare un nuovo contesto familiare, stabile e duraturo (non soltanto quindi un nuovo matrimonio, ma anche solo una convivenza concreta e non temporanea), l’obbligo dell’assegno di mantenimento viene a cadere: questo perché vivere in un nuovo contesto relazionale continuativo e regolare modifica la condizione economica dell’ex-coniuge, rendendola migliorativa (si specifica in tale sede che tale situazione non include l’assegno di mantenimento versato nei confronti dei figli). Qualora invece sia la parte obbligata a instaurare un nuovo legame o una nuova convivenza, tale fatto non cambia in alcun modo l’obbligo all’assegno di mantenimento. Può invece richiedere una revisione nel caso abbia nuovi figli.
  • Motivi di salute o morte del coniuge. Qualora sopraggiungano motivi di salute e, quindi, eventualmente spese impreviste e consistenti per tali motivi, è possibile richiedere la revisione dell’assegno. La parte obbligata può infatti chiedere la revisione nel momento in cui subisca un’invalidità. Nel caso l’ex-coniuge obbligato sia deceduto, il beneficiario potrebbe (a discrezione del Giudice) ottenere un assegno mensile relativo a una quota dell’eredità, calcolata sulla base di diversi criteri (che tengono ovviamente in considerazione tutti gli eredi legittimi e le condizioni economiche degli stessi).
  • Modifica della situazione lavorativa di uno dei due ex-coniugi. Sia che si sia la parte obbligata che si sia la parte beneficiaria, nel momento in cui si percepisce che le condizioni economiche dell’ex-partner siano mutate (sia per il sopraggiungere di un nuovo impiego, sia per la perdita di un posto di lavoro o la riduzione dello stipendio), sarà possibile richiedere la revisione dell’assegno: nel momento in cui, ad esempio, la parte obbligata sia a conoscenza che l’ex-coniuge ha un impiego nuovo e, quindi, ha una condizione economica migliorativa, può richiedere di revisionare l’assegno. Di contro la parte obbligata può richiedere di revisionare l’assegno nel momento in cui abbia una riduzione dello stipendio o perda il posto di lavoro.

Per cosa si richiede la revisione dell’assegno di mantenimento:

  • Accertamento reddito occulto del coniuge
  • Verifica delle mutate condizioni patrimoniali del coniuge
  • Prove decisive per ‘addebito ex art 143 c.c.
  • Dimostrazione convivenza more uxorio

Fasi Investigative revisione assegno di mantenimento

Analisi del caso

Nel caso di indagini per revisione dell’assegno di mantenimento quando si sospetta della presenza di redditi occulti da parte del coniuge, le indagini sono basate su un’attenta disamina pre-operativa delle notizie fornite dal cliente riguardo le reali condizioni economiche occultate dall’ex coniuge, allo scopo di ottimizzare l’intervento investigativo.

Fase Investigativa

Lo svolgimento delle indagini viene affidato ad investigatori esperti, riservando particolare attenzione alle peculiarità di ogni caso trattato, soprattutto in merito ad attività lavorative non documentabili fondamentali per la richiesta di revisione dell’assegno di mantenimento.

Relazione al cliente

Al termine delle indagini viene rilasciato al cliente un dettagliato rapporto investigativo con tutti gli elementi probatori e documentali necessari al raggiungimento della revisione dell’assegno di mantenimento o divorzile.

Investigazione per la revisione dell’assegno di mantenimento

L’investigazione per la revisione assegno di mantenimento è una delle attività su cui la nostra azienda di investigazione ha acquisito nel corso del tempo una significativa esperienza.

L’indagine è finalizzata alla raccolta di prove utili a dimostrare il reale patrimonio di cui gode l’ex coniuge.

L’investigazione per il calcolo dell’assegno di mantenimento o revisione dell’assegno di mantenimento, svolta con le competenze dei nostri investigatori privati, permette di:

  • Documentare la condizione patrimoniale
  • Provare convivenze more uxorio (come marito e moglie).
  • Accertare l’effettiva situazione lavorativa dell’ex coniuge.
  • Documentare il vero tenore di vita dell’ex coniuge.
  • Produrre una relazione utilizzabile in tribunale allegando, eventualmente, documenti, testimonianze, fotografie e filmati.
AGENZIA INVESTIGATIVACertificata

Lynx è un’agenzia investigativa certificata attiva dal 2010.

È specializzata nelle investigazioni private e aziendali ed opera attraverso una propria rete di investigatori privati qualificati.

È un’agenzia investigativa regolarmente autorizzata dalla Prefettura a svolgere investigazioni private in tutta Italia.

LOGHI CERTIFICATI
CONSULENZE GRATUITEInvestigazioni Italia

Il tuo caso sarà trattato con la massima riservatezza dai nostri Investigatori

BANNER MASSIMA RISERVATEZZA
10 ANNI DI ESPERIENZA

Operiamo attraverso tecnologie investigative all’avanguardia della tecnologia